giovedì 29 dicembre 2011

RACCOGLIENDO LA SEGNALAZIONE DI BEN 4 CITTADINI ABBIAMO SEGNALATO LA SITUAZIONE VERAMENTE PERICOLOSA CREATASI ALL'INCROCIO FRA VIA OJETTI E VIA DI CASAL BOCCONE A SEGUITO DEL FORTE AVANZAMENTO DEL MARCIAPIEDI DAVANTI AL SUPERMERCATO ELITE VERSO IL CENTRO DELLA ROTATORIA. LE AUTO PROVENIENTI DA VIA OJETTI SONO COSI' CONDIZIONATE NELLA LORO TRAIETTORIA, ED INVADONO LA CORSIA OPPOSTA DI VIA CASAL BOCCONE. GUARDATE IN PROPOSITO UN ELOQUENTE VIDEO DI TG-ROMA TALENTI

QUESTA LA NOTA DI SEGNALAZIONE DA NOI INVIATA IN DATA ODIERNA AL PRESIDENTE DEL MUNICIPIO IV C. BONELLI:
OGGETTO: SEGNALAZIONE INCROCIO PERICOLOSO VIA OJETTI-VIA CASAL BOCCONE - RIONE RINASCIMENTO 2°-FRONTE SUPERMERCATO ELITE

"Gentile presidente
abbiamo ricevuto da ben 4 cittadini segnalazione della situazione
veramente pericolosa creatasi presso la nuova rotatoria ubicata
all'incrocio fra via Ojetti e via di Casal Boccone, a seguito
dell'ampliamento del marciapiedi davanti al supermercato Elite.
Il nuovo marciapiedi  si protende infatti  talmente tanto in avanti,
che le auto provenienti da via Ojetti e dirette lungo via di Casal
Boccone a Via Nomentana, vengono letteralmente proiettate -a seguito
della traiettoria così definita- ad invadere la carreggiata opposta.
Con evidentissimi rischi di gravi incidenti !
Il blog TG Roma Talenti ha redatto un video che illustra adeguatamente
il grave pericolo per cittadini ed automobilisti !
Pericolo a cui ci appare necessario porre IMMEDIATAMENTE rimedio,
chiedendo a chi di dovere il rifacimento di tale pericolosa
sistemazione.
Può trovare il video  qui sotto, e prenderne visione direttamente:
http://www.youtube.com/watch?v=DhKuaL_ECy0
http://tg-talenti.blogspot.com/2011/12/talenti-da-gennaio-2012-la-nuova.html

Sottolineiamo  che la risoluzione di tale grave problema appare ancora più
urgente in considerazione dell'imminente apertura al pubblico del
prolungamento di via Ojetti sino a via Nomentana.
Ringraziamo per l'attenzione e cogliamo l'occasione per inviare i
migliori auguri di Buon Anno.
COMITATO DI QUARTIERE SALVIAMO TALENTI

GUARDATE DIRETTAMENTE VOI IN QUESTO VIDEO DI TG-ROMA TALENTI:

venerdì 16 dicembre 2011

ANTENNA RADIOCELLULARE SUL PALAZZO A VIA ZUCCOLI 67: IL CONDOMINIO VOTA CONTRO, E L'INIZIATIVA SI SGONFIA. MENO MALE !

POSITIVA L'EVOLUZIONE DI QUESTA SITUAZIONE:
TROPPO VICINA ALLA SCUOLA JAIME PINTOR RISULTAVA QUESTA ANTENNA, OLTRE CHE IMMERSA NEL CUORE DI TALENTI !
RINGRAZIAMO DI CUORE I CONDOMINI AL N. 67 DI VIA LUCIANO ZUCCOLI !

OGGI DALLE 10 ALLE 13 TUTTI A PARCO SANNAZZARO, CON INGRESSO DA VIA CLELIA BERTINI-ATTILJ

IL NOSTRO COMITATO E' LIETO DI DARE LA SUA ADESIONE ALL'INIZIATIVA ORGANIZZATA PER OGGI DAL COMITATO PARCO SANNAZZARO:
"MANUTENZIONE DEL PARCO (appuntamento sabato 17 dicembre 2011 per nuovi alberi e nuove firme)
Nella mattina di sabato 17 dicembre (tempo permettendo!) saremo nel parco a piantare nuovi alberi, fare manutenzione e pulizia dell’area, raccogliere altre firme per la petizione popolare (in allegato: modulo firme...raccogli nuove firme tra amici e condomini, siamo già a quota 800!)
Siete tutti invitati a partecipare per continuare a dimostrare tutti insieme la volontà di difendere quest’area verde dalla cementificazione.
Se potete portare qualche altro albero o pianta da mettere a dimora, sarebbe un bel regalo di Natale per il parco! 
Vi aspettiamo con alberi e nuove firme, dalle 10.30 alle 13.00!"

sabato 10 dicembre 2011

IL COMITATO DI QUARTIERE SALVIAMO TALENTI APPOGGIA CON FORZA LA BATTAGLIA DEI GENITORI E DEGLI INSEGNANTI DELLA SCUOLA CATERINA USAI, CHE NON VOGLIONO ESSERE UNITI ALLA RENATO FUCINI, MA BENSI' ALLA VICINA SCUOLA MEDIA BARRILI

IL COMITATO DI QUARTIERE SALVIAMO TALENTI APPOGGIA CON FORZA LA BATTAGLIA DEI GENITORI DEI BIMBI, E DEGLI INSEGNANTI DELLA SCUOLA CATERINA USAI, CHE NON VOGLIONO ESSERE UNITI ALLA RENATO FUCINI, MA BENSI' ALLA VICINA SCUOLA MEDIA BARRILI !
Fonte:  Roma Today .
 I GENITORI DELLA SCUOLA HANNO AVUTO NEI GIORNI SCORSI UN INCONTRO CON IL PRESIDENTE DEL MUNICIPIO IV BONELLI,   CHE HA DATO LA SUA DISPONIBILITA' A VALUTARE LE FONDATE MOTIVAZIONI PORTATE DAI GENITORI STESSI A MODIFICA DELLA SCELTA CHE SI VORREBBE ASSUMERE.
RICORDIAMO CHE, A SOSTEGNO DI QUESTA RAGIONEVOLE RICHIESTA, MIRANTE A CONGLOBARE L'ISTITUTO CON UNA SCUOLA PIU' VICINA, LA SCUOLA MEDIA STATALE ANTON GIULIO BARRILI A VIA CECCO ANGIOLIERI,  ALLA QUALE VANNO POI AD ISCRIVERSI, NEL PROSIEGUO DELL'ITER SCOLASTICO GRAN PARTE DEI BAMBINI DELLA CATERINA USAI , SONO STATE GIA' RACCOLTE OLTRE 600 FIRME !

giovedì 8 dicembre 2011

DOPO LA NOSTRA SEGNALAZIONE, E GRAZIE AL PREZIOSO INTERVENTO INFORMATIVO DEL BLOG TG-ROMA TALENTI, ITALGAS INTERVIENE FINALMENTE A VIA BRACCO, CHIUDENDO IL CANTIERE DI FRONTE AL N.C. 58

AVEVAMO A SUO TEMPO SEGNALATO AL BLOG TG- ROMA TALENTI LA DIFFICILE SITUAZIONE DEI CONDOMINI AL N. 58 DI VIA ROBERTO BRACCO, NEL QUARTIERE TALENTI, QUASI BLOCCATI IN CASA CON SBARRAMENTO ADDIRITTURA DEL MARCIAPIEDI, A SEGUITO DELLA PRESENZA DI UN CANTIERE ITALGAS SEGUITO AD UN INTERVENTO D'URGENZA DEI PRIMI DI NOVEMBRE.
Questa era la difficile situazione di questo condominio:

EBBENE, DOPO LA NOSTRA SEGNALAZIONE E L'INTERVENTO DI TG-ROMA TALENTI L'ITALGAS NON SOLO HA SCRITTO A TG-ROMA TALENTI SCUSANDOSI "PER IL DISAGIO ARRECATO", MA E' ANCHE INTERVENUTA, E HA FINALMENTE CHIUSO I LAVORI E RIPRISTINATO IL MARCIAPIEDI, COME POTETE VEDERE:

Se avete problemi analoghi, se gli uffici del Comune di Roma non rispettano i loro obblighi, o lasciano l vostre strade in condizioni inaccettabili, con cantieri lasciati aperti per mesi e conseguenti rischi, scriveteci via mail oppure contattateci su Facebook.
COME VEDETE IL COMITATO DI QUARTIERE SALVIAMO TALENTI OPERA CON DECISIONE ED INCISIVITA' A DIFESA DEL NOSTRO QUARTIERE !

UNA DELLE INIZIATIVE DA NOI APPOGGIATE: Parco Sannazzaro: progetto "adotta un albero", continua la raccolta firme, appuntamenti nel parco

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO DA COMITATO PARCO CANNAZZARO:
NOVITA' DA PARCO SANNAZZARO:

1.       Progetto ADOTTA UN ALBERO
Per continuare nell’opera di difesa e di miglioramento del Parco Sannazzaro invitiamo tutti ad “adottare” una delle piante messe ultimamente a dimora nel parco. Cosa significa?
Ognuno sceglie una pianta, lega ad un ramo (o alla rete) un “cartellino di riconoscimento” con il proprio nome (per evitare che tutti adottino la stessa pianta!),  e si prende cura di quella pianta portando acqua nella stagione secca, eliminando eventuali parassiti, tagliando i rami secchi, concimandola regolarmente nel periodo vegetativo, tagliando l’erba intorno, manutenendo la recinzione di protezione, ecc. Questo garantirà una maggiore cura per ogni pianta, a fronte di un impegno minimo per ognuno di noi.
Sul sito www.parcosannazzaro.it stiamo inserendo informazioni su ogni pianta del parco per agevolarne la conoscenza  e la coltivazione.

2.       MANUTENZIONE DEL PARCO (appuntamento sabato 17 dicembre 2011 per nuovi alberi e nuove firme)
Nella mattina di sabato 17 dicembre (tempo permettendo!) saremo nel parco a piantare nuovi alberi, fare manutenzione e pulizia dell’area, raccogliere altre firme per la petizione popolare (in allegato: modulo firme...raccogli nuove firme tra amici e condomini, siamo già a quota 800!)
Siete tutti invitati a partecipare per continuare a dimostrare tutti insieme la volontà di difendere quest’area verde dalla cementificazione.
Se potete portare qualche altro albero o pianta da mettere a dimora, sarebbe un bel regalo di Natale per il parco! 
Vi aspettiamo con alberi e nuove firme, dalle 10.30 alle 13.00!
 
3.       NATALE (appuntamento domenica 15 gennaio 2012 per realizzare il “bosco di Natale”)
Un’ultima indicazione. Noi siamo fortemente contrari all’acquisto di alberi di Natale “veri”, ma se proprio non volete rinunciare a questa abitudine, vi invitiamo a comprarli con un buon pane di terra e radici per poterli piantare nel parco dopo le festività.
Domenica 15 gennaio 2012 saremo nel Parco... per la realizzazione del “bosco di Natale”. Ti aspettiamo!

Buone feste!
petizione0001.pdfpetizione0001.pdf
465K   Visualizza   Scarica  

MOBILITAZIONE CONTRO IL RIPETITORE CHE QUALCUNO VORREBBE MONTARE SUL CONDOMINIO AL N. 67 DI VIA LUCIANO ZUCCOLI A DUE PASSI DALLE SCUOLE DI VIA PINTOR. SI FORMA SUBITO UN COMITATO SPONTANEO PER OPPORSI ALLA PROPOSTA, CHE NOI APPOGGEREMO !

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO I MODULI PER LA RACCOLTA FIRME CONTRO L'INSTALLAZIONE DI UN RIPETITORE SUL CONDOMINIO AL N. 67 DI VIA LUCIANO ZUCCOLI, A DUE PASSI DALLE SCUOLE DI VIA PINTOR:
QUESTA E' L'UBICAZIONE DEL CONDOMINIO AL N. 67:
PER INFORMAZIONI E CONSEGNA FIRME CONTATTATE:
carlama1@yahoo.it

venerdì 2 dicembre 2011

SOLO IL 27 NOVEMBRE AVEVAMO RACCOLTO LA PROTESTA DI ALCUNI CITTADINI SU UN LAMPIONE A VIA BRACCO LASCIATO SPENTO DA UN ANNO, DOCUMENTATO IN UN VIDEO DA TG ROMA-TALENTI. EBBENE, A SOLI 3 GIORNI DI DISTANZA DALLA PUBBLICAZIONE DEL VIDEO, ACEA HA MANDATO UNA SQUADRA ED IL LAMPIONE E' STATO RIPARATO

SOLO IL 27 NOVEMBRE AVEVAMO RACCOLTO LA PROTESTA DI ALCUNI CITTADINI SU UN LAMPIONE A VIA BRACCO LASCIATO SPENTO DA UN ANNO, DOCUMENTATO IN UN VIDEO DA TG ROMA-TALENTI - GUARDATE QUI:
EBBENE, A SOLI 3 GIORNI DI DISTANZA DALLA PUBBLICAZIONE DEL VIDEO, ACEA HA MANDATO UNA SQUADRA ED IL LAMPIONE E' STATO RIPARATO.
RINGRAZIAMO L'ACEA PER IL RAPIDISSIMO INTERVENTO

OGGI ORE 18.OO TUTTI A LARGO PUGLIESE PER MANIFESTAZIONE DI PROTESTA CONTRO LA CHIUSURA DELLA CASA DI CURA ROMA 2 PER ANZIANI A CASAL BOCCONE, L'UNICA STRUTTURA SANITARIA PUBBLICA NELL'INTERO MUNICIPIO IV

RICEVIAMO E VOLENTIERI QUI PUBBLICHIAMO DA CDQ - SERPENTARA:

"Come tutti ben sapete ad aprile la Giunta Alemanno ha deliberato la chiusura della storica casa di riposo Roma 2 di Via Casal Boccone.
Nonostante la raccolta firme ( 2.500 firme raccolte), le numerose manifestazioni, un blocco stradale, la richiesta del Consiglio comunale che con tre atti votati si è espresso contro la chiusa, nonchè quella del consiglio del Municipio IV, la "deportazione" degli ospiti della casa è cominciata.
Da mercoledì scorso davanti alla casa di riposo c'è un presidio permanente e nonostante tutto il Comune sta portando via anche gli anziani che non vogliono lasciare la struttura. Due di loro si sono spenti, forse casualmente forse anche per questa vicenda, in questi giorni.
Alla luce di questo dramma con i partiti di opposizioe (PD, IdV e SeL), con i movimenti, con il Sindacato Anziani e con cittadini e Comitati di Quartiere e gli operatori della struttura abbiamo deciso di fare una fiaccolata e (se ci autorizzano) un corteo di solidarietà, venerdì 2 dicembre, appuntamento a Piazza Talenti ore 18.30, per poi percorrere Via U. Ojetti sino aVia Casal Boccone.
Dopo Roma 2 è prevista anche la chiusura di un'altra casa di riposo, Casa Vittoria.
Forse è arrivato il momento di mobilitarci tutti... Venerdì 2 dicembre, ore 18.30 a Piazza Talenti".

IL CORTEO NON E' STATO AUTORIZZATO !
PREVISTA QUINDI SOLO MANIFESTAZIONE DI PROTESTA A LARGO PUGLIESE !
AGGIORNAMENTO:
"Vi informo che la Questura non ha autorizzato il percorso per per il corteo e la fiaccolata di domani, ma solo un sit-in statico, NON PIù a Piazza Talenti ma a LARGO PUGLIESE incontro previsto sempre alle ore 18,00 Partecipiamo contro l chiusura della casa di riposo di Casal Boccone diamo un segnale forte contro questa decisione assurda ".

venerdì 25 novembre 2011

FINALMENTE UNO STOP DELLA CORTE DI CASSAZIONE AL PROSEGUIMENTO DELLA DEVASTAZIONE DEI NOSTRI QUARTIERI E DEI NOSTRI TERRITORI DA PARTE DEL CEMENTO. UN COMUNICATO DI ITALIA NOSTRA

RICEVIAMO E MOLTO VOLENTERI SIAMO LIETI DI RILANCIARE QUI:
COMUNICATO  STAMPA
Roma,25.11.11
FINALMENTE UNO STOP ALLE COSTRUZIONI DOVUNQUE VENGANO    OFFESI INTERESSI PROTETTI : CENTRI STORICI, AREE PROTETTE,AREE ARCHEOLOGICHE, PARCHI.
DECISIVA SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE

ITALIA NOSTRA ROMA esprime tutta la sua riconoscenza e stima ai membri della terza sezione penale della Corte di Cassazione che, con la loro sentenza (n.42065/2011), hanno finalmente stabilito che il giudice ordinario possa discostarsi dalle decisioni del giudice amministrativo se ravvisa, nelle decisioni prese dagli enti locali, la violazione del diritto dei cittadini di godere dei beni protetti.
Finalmente un atto che riporta legalità costituzionale alle aree tutelate : centri storici, aree protette, aree archeologiche, parchi che, in questi ultimi anni, hanno subito continue distruzioni per privilegiare  interventi edilizi privati, ma purtroppo anche pubblici.

La decisione della Corte di Cassazione conferma il sequestro preventivo, disposto dal giudice ordinario, di un’area di parco pubblico, nel centro storico di Genova, dove erano in corso lavori di realizzazione di un parcheggio interrato. Anche se i lavori erano stati legittimati dal Consiglio di Stato secondo la Corte di Cassazione il giudice ordinario può legittimamente bloccarli se ravvisa l'esistenza del 'fumus' obiettivo di una violazione che offende interessi protetti".
La Corte nel respingere il ricorso presentato dalla società che stava eseguendo i lavori ha fatto notare nelle motivazioni che “interventi che incidano sulla conservazione e l'integrita' del bene storico sono possibili e, dunque, autorizzabili esclusivamente qualora essi mirino a valorizzare o meglio utilizzare il bene protetto, anche mediante modifiche d'uso che ne salvaguardino, pure in una prospettiva di adeguamento al mutare delle esigenze, la natura ed il valore".
 Queste caratteristiche - scrive la Corte - di fatto non sono state rispettate dato che "gli interventi sul bene protetto non sono stati progettati e realizzati con la finalita' di salvaguardare e valorizzare la sua natura storica e di attualizzare la destinazione pubblica che gli appartiene, bensi' con la finalita' di soddisfare beni e interessi diversi che con quella natura e quella destinazione non hanno relazione alcuna e, anzi, si caratterizzano in concreto come interessi contrapposti".
Il caso del parco dell’Acquasola nel centro storico di Genova (per salvarlo la sezione di Italia Nostra ha combattuto da anni con i cittadini) secondo i giudici “è paradigmatico dei rapporti esistenti nel nostro Paese tra beni collettivi, diritti e interessi individuali, azione della pubblica amministrazione o, meglio delle pubbliche amministrazioni, e attribuzioni del giudice ordinario”

Questa sentenza veramente rivoluzionaria non ha bisogno di commenti.
Per info . 338.1137155
COMUNICATO FINALMENTE STOP ALLE COSTRUZIONI SELVAGGE  DOVUNQUE SI OFFENDANO INTERESSI PROTETTI.docCOMUNICATO FINALMENTE STOP ALLE COSTRUZIONI SELVAGGE DOVUNQUE SI OFFENDANO INTERESSI PROTETTI.doc
89K   Visualizza   Scarica  

lunedì 7 novembre 2011

CITTADINI DEL QUARTIERE TALENTI E DEL MUNICIPIO IV LE PROBLEMATICHE DEL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO DELLA METRO B1 JONIO-BUFALOTTA VEDETEVELE DIRETTAMENTE VOI ! SCARICATE QUI IL DOCUMENTO CON LE OSSERVAZIONI DEL COORDINAMENTO DEI COMITATI DI QUARTIERE DEL MUNICIPIO IV

CARO CITTADINO DEL QUARTIERE TALENTI E DEL MUNICIPIO IV, I TUOI COMITATI DI QUARTIERE CI SONO TUTTI I GIORNI, ASCOLTANO I TUOI PROBLEMI, LI RILANCIANO, SI IMPEGNANO PER LA LORO RISOLUZIONE, INTERVENGONO SEMPRE, E SPESSO DAVANTI ALL'INERZIA DELLE ISTITUZIONI, ENTI, E SOCIETA' CHE DOVREBBERO RISOLVERTELI.
SONO LORO A CHIEDERTI DI NON DELEGARE A NESSUNO LA TUA LIBERA VALUTAZIONE E LA TUA SCELTA !
QUINDI SCARICATI QUI , LEGGITI BENE E VALUTA TU STESSO IL DOCUMENTO CON LE OSSERVAZIONI SUL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO METRO B1, UN PROGETTO CHE COSTA BEN 640 MILIONI PER I LAVORI, ED UN COSTO ANNUO DI ESERCIZIO DI 80 MILIONI DI EURO, IN QUESTO MOMENTO DI DRAMMATICHE RISTRETTEZZE FINANZIARIE DEL TUO COMUNE  !
Il nostro comitato non FA POLEMICHE, ma si impegna quotidianamente per salvare un minimo di vivibilità dei luoghi in cui viviamo noi e i nostri figli !
CDQ SALVIAMO TALENTI

UUNA PRECISAZIONE A PROPOSITO DEL COMUNICATO SOTTO RIPORTATO: QUALCUNO ANDAVA IN GIRO DICENDO CHE "I COMITATI DI QUARTIERE" SONO CONTRO LA METRO ! LE COSE NON STANNO COSI' ! ABBIAMO SEMPLICEMENTE INVITATO TUTTA LA CITTADINANZA AD INFORMARSI BENE, LEGGENDO LE ARTICOLARE OSSERVAZIONI PRODOTTE NELL'AMBITO DEL PROCEDIMENTO PARTECIPATIVO PER IL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO JONIO--BUFALOTTA, A NOSTRO AVVISO TROPPO COSTOSO ED IMPATTANTE, SIA IN SEDE DI COSTRUZIONE E SUCCESSIVO ESERCIZIO, CHE DI DEVASTANTI RICADUTE URBANISTICHE SUL TERRITORIO DELL'ENORME QUANTITA' DI NUOVA EDILIZIA PREVISTA PER DEVASTARLO

QUESTO IL COMUNICATO STAMPA CHE AVEVAMO PUBBLICATO QUALCHE GIORNO FA IN MERITO AL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO METRO B1 JONIO-BUFALOTTA (LO TROVATE ANCORA QUI SOTTO):
"CI E' GIUNTA NOTIZIA CHE DALLE PARTI DI VIA GIULIO ANTAMORO QUALCUNO RACCOGLIE FIRME A FAVORE DEL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO DELLA METRO B1, DICHIARANDOSI CONTRO LA BATTAGLIA CONDOTTA DAL COORDINAMENTO DEI COMITATI DI QUARTIERE DEL MUNICIPIO IV PER GARANTIRE TRASPARENZA, PIENO COINVOLGIMENTO DELLA CITTADINANZA, E SOPRATTUTTO DICHIARANDO CHE NOI DEI COMITATI DI QUARTIERE SAREMMO CONTRO LA METRO !
NOI COMITATI DI QUARTIERE, ED IN PARTICOLARE IL NOSTRO CDQ SALVIAMO TALENTI, CHE ABBIAMO APPENA PRESENTATO AL COMUNE DI ROMA, NELL'AMBITO DEL PROCEDIMENTO PARTECIPATIVO DI CUI AL REGOLAMENTO APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. 57/2006 UN PONDEROSO DOCUMENTO DI OSSERVAZIONI, TUTTE PUNTUALI E VERIFICABILI, NON SIAMO "CONTRO LA METRO" !!
  • SIAMO CONTRO QUESTA METRO:
  • CON I SUOI SPAVENTOSI COSTI DI REALIZZAZIONE (IL DOPPIO DELLE METRO DI MILANO E TORINO);
  • CON I SUOI SPAVENTOSI COSTI DI ESERCIZIO (80 MILIONI ALL'ANNO);
  • SIAMO CONTRO "VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI DA MILIONI DI ULTERIORE CEMENTO RESIDENZIALE, INSOPPORTABILI ED ANCORA NON ESATTAMENTE QUANTIFICATE NE' ESATTAMENTE LOCALIZZATE !!!;
PER QUESTO INVITIAMO TUTTI I CITTADINI AD INFORMARSI BENE, LEGGENDO QUESTO IMPORTANTE ED INTERESSANTE DOCUMENTO !
CDQ SALVIAMO TALENTI".



EBBENE IL COMUNICATO E' STATO RIPRESO DAL SITO ROMA-TODAY, CON UN TITOLO CHE NON RENDE TUTTAVIA GIUSTIZIA AL COMUNICATO STESSO, CHE INVITAVA SEMPLICEMENTE I CITTADINI AD INFORMARSI BENE, AD INFORMARSI MOLTO BENE, CONSIDERATO CHE SARANNO LORO IN FUTURO A PAGARE IL CONTO PER UN'OPERA CHE A NOSTRO SOMMESSO AVVISO RISULTA AMPIAMENTE SOVRADIMENSIONATA RISPETTO ALLE EFFETTIVE ESIGENZE TRASPORTISTICHE, ED ENORMEMENTE PIU' COSTOSA DI QUEL CHE SAREBBE SUFFICIENTE:
ORA IL TITOLO NON RENDE GIUSTIZIA AL CONTENUTO DEL COMUNICATO, IN QUANTO IL NOSTRO COMITATO MAI SI E' SOGNATO NE' MAI SI SOGNERA' ANCHE IN FUTURO DI CONTESTARE INIZIATIVE DI MOBILITAZIONE CHE VENGANO ASSUNTE DA PARTE DELLA CITTADINANZA, SPECIE CON RACCOLTA DI FIRME, COME IL TITOLO IN QUALCHE MODO SUGGERIREBBE !
SOLO, DAVANTI A QUALCUNO CHE CI DICHIARAVA "APRIORISTICAMENTE CONTRARI" AL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO DELLA METRO B1, ABBIAMO PACATAMENTE INVITATO I CITTADINI AD INFORMARSI DIRETTAMENTE, SENZA MEDIAZIONI, ANDANDOSI A LEGGERE -OLTRE ALLA DOCUMENTAZIONE FORNITA DA PARTE DEL COMUNE DI ROMA- ANCHE LE PONDEROSE ED APPROFONDITE OSSERVAZIONI PRODOTTE DAL COORDINAMENTO DEI COMITATI DI QUARTIERE DEL MUNICIPIO IV" (CHE TROVATE AL LINK SOTTO IL COMUNICATO).
SIAMO INFATTI CONTRARI "A QUESTA METRO", PER I MOTIVI BEN ILLUSTRATI NELLE OSSERVAZIONI, E SOPRA RIASSUNTI", E STIAMO TRASPARENTEMENTE PERSEGUENDO IL RELATIVO PROCESSO PARTECIPATIVO.
SPETTA ORA AL COMUNE DI ROMA  CHIARIRE -COME SINORA NON HA FATTO E SEMPRE CHE NE ABBIA LA POSSIBILITA'- TUTTE LE DOMANDE E GLI INTERROGATIVI CHE SONO STATI POSTI !
CDQ SALVIAMO TALENTI


venerdì 4 novembre 2011

PROCEDIMENTO PARTECIPATIVO PER IL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO DELLA METRO B1 JONIO-BUFALOTTA: PRESENTATO IN DATA 31 OTTOBRE 2011, DA PARTE DEL COORDINAMENTO DEI COMITATI DI QUARTIERE DEL MUNICIPIO IV FRA CUI IL NOSTRO, IL DOCUMENTO CONTENENTE LE OSSERVAZIONI AL PROGETTO

LO POTERE TROVARE, LEGGERE E SCARICARE QUI !

COMUNICATO STAMPA
CI E' GIUNTA NOTIZIA CHE DALLE PARTI DI VIA GIULIO ANTAMORO QUALCUNO RACCOGLIE FIRME A FAVORE DEL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO DELLA METRO B1, DICHIARANDOSI CONTRO LA BATTAGLIA CONDOTTA DAL COORDINAMENTO DEI COMITATI DI QUARTIERE DEL MUNICIPIO IV PER GARANTIRE TRASPARENZA, PIENO COINVOLGIMENTO DELLA CITTADINANZA, E SOPRATTUTTO DICHIARANDO CHE NOI DEI COMITATI DI QUARTIERE SAREMMO CONTRO LA METRO !
NOI COMITATI DI QUARTIERE, ED IN PARTICOLARE IL NOSTRO CDQ SALVIAMO TALENTI, CHE ABBIAMO APPENA PRESENTATO AL COMUNE DI ROMA, NELL'AMBITO DEL PROCEDIMENTO PARTECIPATIVO DI CUI AL REGOLAMENTO APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. 57/2006 UN PONDEROSO DOCUMENTO DI OSSERVAZIONI, TUTTE PUNTUALI E VERIFICABILI, NON SIAMO "CONTRO LA METRO" !!
SIAMO CONTRO QUESTA METRO, CON I SUOI SPAVENTOSI COSTI DI REALIZZAZIONE (IL DOPPIO DELLE METRO DI MILANO E TORINO), CON I SUOI SPAVENTOSI COSTI DI ESERCIZIO (80 MILIONI ALL'ANNO), CHE DOVREBBERO ESSERE INDIVIDUATI IN UN BILANCIO COMUNALE GIA' AL COLLASSO, SIAMO CONTRO "VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI DA MILIONI DI ULTERIORE CEMENTO RESIDENZIALE, INSOPPORTABILI ED ANCORA NON ESATTAMENTE QUANTIFICATE NE' ESATTAMENTE LOCALIZZATE !!!
PER QUESTO INVITIAMO TUTTI I CITTADINI AD INFORMARSI BENE, LEGGENDO QUESTO IMPORTANTE ED INTERESSANTE DOCUMENTO !
CDQ SALVIAMO TALENTI
CDQ SALVIAMO TALENTI
 SCARICATELO QUI !

lunedì 17 ottobre 2011

venerdì 14 ottobre 2011

LA VOCE DEL MUNICIPIO DI OGGI 14 OTTOBRE 2011 DEDICA UN ARTICOLO AGLI ESPOSTI NOSTRO, DEL CDQ SERPENTARA, E DELLA RETE ROMANA DI MUTUO SOCCORSO, E DEL CDQ VALMELAINA A SEGUITO DEI QUALI L'AUTORITA' DI VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI HA DECISO IN DATA 4 OTTOBRE 2011 DI APRIRE UN PROCEDIMENTO DI VERIFICA SUL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO DELLA METRO B1 JONIO BUFALOTTA

DALLA VOCE DEL MUNICIPIO DEL 14 OTTOBRE 2011 - SCARICATE QUI L'INTERO INTERESSANTE NUMERO APPENA USCITO.

GIOVEDI 20 OTTOBRE 2011 H. 18: PROSSIMA ASSEMBLEA PARTECIPATIVA SUL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO METRO B1. CDQ SERPENTARA, RETE ROMANA DI MUTUO SOCCORSO ED ANCHE NOI ABBIAMO RICHIESTO LO SPOSTAMENTO DI SEDE DA VIA CAPITAN BAVASTRO AL CONSIGLIO MUNICIPALE -PIAZA SEMPIONE 15

QUESTA LA NOSTRA RICHIESTA:
LA RICHIESTA DI SPOSTAMENTO E' STATA CONDIVISA ANCHE DAL PRESIDENTE  DEL MUNICIPIO IV BONELLI:
 DAVANTI ALLE RICHIESTE DEI COMITATI, CONDIVISE DALLA PRESIDENTE DEL MUNICIPIO, IL DIPARTIMENTO MOBILITA' DEL COMUNE DI ROMA ACCOGLIE LA RICHIESTA: 

venerdì 7 ottobre 2011

IL 18 APRILE 2011 IL NOSTRO COMITATO, UNITAMENTE A RETE ROMANA DI MUTUO SOCCORSO E COMITATO DI QUARTIERE SERPENTARA, AVEVA PRESENTATO UN DETTAGLIATO ESPOSTO ALL'AUTORITA' DI VIGILANZA SULLE OPERE PUBBLICHE, SEGNALANDO UNA SERIE DI PROFILI DI ILLEGITTIMITA' ED IRREGOLARITA' NELL'ITER DEL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO METRO 1BDA JONIO A BUFALOTTA,SUBITO SEGUITO DA ALTRO ANALOGO ESPOSTO DEL CDQ VALMELAINA EBBENE, CON NOTA 4 OTTOBRE 2011, L'A.V.C.P. RACCOGLIE LA NOSTRA SEGNALAZIONE, ED APRE UN'ISTRUTTORIA PER LA VERIFICA DELLA REGOLARITA' DEL PROGETTO

IL 18 APRILE 2011 IL NOSTRO COMITATO, UNITAMENTE A RETE ROMANA DI MUTUO SOCCORSO E COMITATO DI QUARTIERE SERPENTARA, AVEVA PRESENTATO UN DETTAGLIATO ESPOSTO ALL'AUTORITA' DI VIGILANZA SULLE OPERE PUBBLICHE, SEGNALANDO UNA SERIE DI PROFILI DI ILLEGITTIMITA' ED IRREGOLARITA' NELL'ITER DEL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO METRO 1BDA JONIO A BUFALOTTA, SUBITO SEGUITO DA ALTRO ANALOGO ESPOSTO DEL CDQ VALMELAINA.
 TROVATE QUI L'ESPOSTO:
EBBENE, CON  NOTA 4 OTTOBRE 2011, DI SEGUTO PUBBLICATA, PROT. 0099260, L'A.V.C.P. RACCOGLIE LA NOSTRA SEGNALAZIONE, ED APRE UN'ISTRUTTORIA PER LA VERIFICA DELLA REGOLARITA' DEL PROGETTO:


 SOTTOLINEAIMO CHE, SE L'AUTORITA' DI VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI HA DECISO DOPO OLTRE 5 MESI DI APRIRE UNA PROCEDURA DI VERIFICA, HA DOVUTO RAVVISARE NEL NOSTRO ESPOSTO DEL 18 APRILE 2011 -CHE VI INVITIAMO A RILEGGERE- QUALCHE FONDATO ELEMENTO DA APPROFONDIRE !!!

domenica 2 ottobre 2011

PROGETTO DI PROLUNGAMENTO METRO B1 JONIO-BUFALOTTA: LA VOCE DEI COMITATI DI QUARTIERE DEL MUNICIPIO IV



Roma-Municipio IV: Assemblea del 27 settembre 2011 all'I.T.C. Matteucci promossa dal Comune di Roma-Assessorato alla Mobilità e Roma-Metropolitane in merito al progetto di prolungamento della Metro B1 da Jonio a Bufalotta.
La posizione in merito al devastante progetto, milioni di mc di cemento per finanziare un'opera dal costo elevatisimo (a km il doppio delle linee metropolitane di Milano e Torino), del Coordinamento dei Comitati di quartiere del Municipio IV, costituito da:
  • Comitato di quartiere Serpentara;
  • Comitato di quartiere Salviamo Talenti;
  • Rete Romana di Mutuo Soccorso;
  • Comitato di quartiere Montesacro-Cimone;
  • Comitato di quartiere Valmelaina;
  • Comitato di quartiere Casale Nei;
  • Comitato di quartiere Porta di Roma;
  • Comitato di quartiere Antamoro;
  • Comitato di quartiere Amici del Parco delle Valli;
  • Comitato  Parco Sannazzaro;
  • Comitato di quartiere Carlo Dapporto;
  • Associazione Diritti del Pedone.
SI RINGRAZIANO IL SITO ROMA2013.ORG ED ENRICO PAZZI, AUTORI DELLE INTERVISTE DA CUI E' RICAVATO QUESTO VIDEO.

venerdì 30 settembre 2011

ASSEMBLEA DEL 27 SETTEMBRE 2011 SUL PROLUNGAMENTO METRO B1: I COMMENTI DI ASSESSORE AURIGEMMA, PRESIDENTE BONELLI, E DEI VARI COMITATI DI QUARTIERE, FRA CUI IL NOSTRO

GRAZIE ALLA PREZIOSA OPERA DI DOCUMENTAZIONE DEL SITO ROMA2013.ORG 
(LINK) ECCOVI IL COMMENTO DI:
ASSESSORE ALLA MOBILITA' AURIGEMMA;
PRESIDENTE MUNICIPIO IV BONELLI;
PRESIDENTI DEI CDQ DEL MUNICIPIO IV, FRA CUI IL NOSTRO:


IL COMUNICATO STAMPA DEL NOSTRO E DEGLI ALTRI COMITATI DI QUARTIER CHE SI STANNO BATTENDO CONTRO QUESTO DEVASTANTE PROGETTO DI PROLUNGAMENTO DELLA METRO B1 DA JONIO A BUFALOTTA

Le sottoscritte Associazioni e Comitati di Quartiere considerano estremamente positivo l’esito della votazione con cui Mercoledì  29 settembre u.s. il  Consiglio del IV Municipio  ha approvato un ordine del giorno per chiedere al Sindaco Alemanno e all’Assessore alla mobilità Antonello  Aurigemma di utilizzare strumenti diversi dalle valorizzazioni immobiliari e di reperire presso il Cipe e la Regione Lazio i fondi pubblici necessari a realizzare il prolungamento della metro B1 da piazzale Jonio fino a Porta di Roma. Questo importante presa di posizione condivide e fa sue le fortissime critiche e le preoccupazioni espresse nel corso dell’Assemblea pubblica svoltasi il giorno prima all’ITC Matteucci e convocata dall’Assessorato alla  Mobilità del comune di Roma per presentare il progetto del prolungamento in questione.


In quella sede Comitati e Associazioni di Quartiere, Urbanisti, Esperti di mobilità, moltissimi cittadini hanno criticato il nuovo percorso scelto per la futura linea metropolitana riaffermando semmai la validità di quello indicato precedentemente dal PRG, ed hanno manifestato la più netta contrarietà ad ogni falsa forma di “project financing”, che preveda per la realizzazione dell’opera la concessione di realizzare nuove cubature nel IV Municipio e nell’Agro Romano, sia l’utilizzo di oneri concessori provenienti da progetti urbanistici e destinati in realtà alla realizzazione di importanti opere di interesse pubblico e sociale (asili nido, scuole, ambulatori, centri sportivi, ecc.).
Soprattutto  tantissimi interventi hanno messo in evidenza che il Comune di Roma non è ancora stato in grado di rendere disponibile la documentazione indispensabile per consentire di avviare e svolgere seriamente il processo partecipativo richiesto da Associazioni e Comitati e di quartiere del IV Municipio.
Firmato: CdQ Serpentara, CdQ Salviamo Talenti, Ass. Rete Romana Mutuo Soccorso, CdQ Città Giardino – Cimone, CdQ Vigne Nuove, CdQ Porta di Roma, CdQ Parco delle Valli, Ass. Diritti dei Pedoni

UN PRIMO IMPORTANTE RISULTATO DELLA BATTAGLIA CONTRO QUESTO DEVASTANTE PROGETTO DI PROLUNGAMENTO DELLA METRO B1 A PREZZO DI ALTRI MILIONI DI MC DI CEMENTO: IL GIORNO DOPO L'ASSEMBLEA DEL 27 IL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO IV BOCCIA IL PROJECT FINANCING PER LA REALIZZAZIONE DI QUESTA METRO ! FINALMENTE SI INIZIA AD ASCOLTARE LA GENTE ED I SUOI COMITATI !

FONTE: http://marchionne.wordpress.com/2011/09/28/il-consiglio-municipale-boccia-il-project-financing-per-la-metro-b1/

Nella seduta del Consiglio municipale di oggi 28 SETTEMBRE 2011 è stato approvato l’ordine del giorno del Partito Democratico che respinge il progetto di Alemanno e Aurigemma per prolungare la linea metropolitana fino a Porta di Roma, dando sfogo a nuove speculazioni edilizie nel Municipio IV. 
Mentre ieri l’assessore Aurigemma incassava dai cittadini un secco no all’idea di realizzare il prolungamento della linea metro B1 attraverso nuove migliaia di metri cubi di cemento, oggi il Consiglio municipale ha chiesto che tale opera si realizzi con fondi pubblici, senza dare la stura a nuove speculazioni edilizie e richiedendo direttamente i fondi al CIPE e alla Regione Lazio. Quanto successo oggi segna il palese imbarazzo dello stesso centrodestra di fronte alle follie di Aurigemma e Alemanno.


martedì 27 settembre 2011

UN SOMMARIO SULLA RIUNIONE DI OGGI MARTEDI' 27 SETTEMBRE 2011 ALL' I.T.C. MATTEUCCI IN MERITO AL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO METRO B1 JONIO-BUFALOTTA

Cari amici, vista l'ora tarda proponiamo solo un breve riassunto su quanto accaduto oggi, riservandoci di tornare presto sull'argomento.

ASSESSORE AURIGEMMA: Introduce la riunione, ma non porta alcun nuovo elemento, limitandosi a riprendere quanto già comunicato il 1 agosto 2011 in occasione dell'incontro presso il Municipio; per quanto riguarda le aree con la cui valorizzazione dovrebbe essere finanziata l'opera precisa solo che si tratta di "aree di riserva del comune", in cui l'edificazione era già prevista, ma la mancanda di dati precisi è oggetto di forti ed insoddisfatte repliche e di qualche sia pur pacata contestazione;
ARCH. DOMENICO SANDRI - ROMA-METROPOLITANE: riillustra il progetto già illustrato in precedenza, senza ulteriori approfondimenti, nè presentazione di alcun quadro economico e/o piano economico di fattibilità, anche per ciò fatto oggetto di numerose ed a volte vibranti richieste, e di qualche contestazione; dalla sua illustrazione emergono comunque i seguenti elementi:
  • la lunghezza totale dell'opera è di m. 3182;
  • il costo di 580 milioni di euro, con ulteriore cambiamento rispetto ai 649 milioni della nota di risposta al consigliere Azzuni, ed ai 515 milioni della riunione del 1 agosto 2011, costo che si conferma un vero RECORD, con costo a km di circa 180 milioni, a fronte dei circa 110 delle linee M4-M5 di Milano (113 milioni) ed alla metro di Torino (79 milioni);
  • confermate le due aree di valorizzazione immobiliare nei pressi del Mercato Valmelaina e fra la stazione Mosca e la Collina del New Green Hill, destinata a totale cementificazione;
  • la stazione Bufalotta verrà riservata al sistema residenziale, ossia alle tante costruzioni circostanti di cui la costruzione è attualmente sospesa o addirittura non iniziata percheè non si vendono, guarda caso prevalentemente di proprietà del Gruppo Caltagirone....
SEGUONO INFINE NUMEROSI, ANIMATI E PRECISI INTERVENTI DEI RAPPRESENTANTI DEL COORDINAMENTO DEI COMITATI DEL MUNICIPIO IV, CHE DANNO LETTURA DELLA LETTERA DEL 26 SETTEMBRE SOTTO RIPORTATA, ED ESPONGONO NUOVAMENTE TUTTE LE FONDATEOBIEZIONI GIA' FATTE IN PASSATO:
  • D. D'Orazio, presidente CDQ Serpentara;
  • M. Paolozza, portavoce Rete Romana di  Mutuo Soccorso;
  • A. Staffa, presidente CDQ Salviamo Talenti;
  • C. Grancio, CDQ Porta di Roma;
  • V. De Russis, Associazione Diritti del Pedone.
Seguono numerosi altri interventi di cittadini, tecnici, altre associazioni.
I tecnici di Roma Metropolitane ed il R.U.P. del processo partecipativo Ing. Donia si sono impegnati a formulare risposte scritte a tutte le osservazioni.
Presenti in sala numerosi giornalisti, Luca Coniglio e Riccardo De Cataldo, rispettivamente direttore ed editore di La Quarta, Nicola Sciannamè direttore Voce del Municipio, Enrico Pazzi di Roma 2013.org, e altri.
QUESTA LA LETTERA LETTA DA UN RAPPRESENTANTE DI TUTTI I CDQ DEL MUNICIPIO:


RAPIDISSIMO IL SITO DI "LA QUARTA" NEL METTERE IN RETE UN IMPORTANTE SINTESI DEL DIRETTORE LUCA CONIGLIO:
LINK: http://www.laquartaonline.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1170:prolungamento-b1-via-al-processo-partecipativoo-forse-no&catid=50:ultimora&Itemid=62



PROLUNGAMENTO B1, VIA AL PROCESSO PARTECIPATIVO...O FORSE NO?? Stampa
Ultim'ora - Ultim'ora
Martedì 27 Settembre 2011 20:38
di Luca Coniglio


Presso una mai così gremita sala riunioni del “Matteucci”, si è appena tenuto l’incontro inaugurale del processo partecipativo sul prolungamento della Metro B1 da Jonio a Bufalotta. 
Presenti importanti attori politici, tra cui il presidente del Municipio Bonelli e, padrone di casa, l’assessore capitolino alla mobilità Aurigemma, insieme ai consiglieri municipali di entrambe gli schieramenti. 
In prima fila ovviamente anche gli attivissimi comitati di quartiere del nostro territorio, da Talenti a Serpentara, passando per Vigne Nuove
Iniziamo col dire che, conferma di Aurigemma, ora è chiaro come dovrebbero essere finanziati i 580 milioni necessari per l’intera tratta: “ Il prolungamento verrà realizzato grazie ai soldi provenienti dai cosiddetti AMBITI DI RISERVA, aree su cui avverranno delle valorizzazioni immobiliari a prescindere dalla realizzazione della metro. Suddetti terreni si trovano all’interno e all’esterno del IV Municipio.” Smentita quindi da parte del Campidoglio, come del resto era già successo durante la famosa seduta consiliare straordinaria del 1 Agosto, l’ipotesi del famosissimo “project financing”. Chiariti (ma non per questo condivisi e condivisibili) i metodi del finanziamento, si è passati all’illustrazione del progetto da parte dei tecnici di Romametropolitane. Nessuna novità di rilievo, la solfa la conoscevano più o meno tutti: cancellazione dell’originale tracciato passante per il quadrante nord Nuovo Salario/Serpentara e nuovo percorso più a sud con tre stazioni, Vigne Nuove, Mosca e Porta di Roma, di cui le prime due verranno edificate attorno al loro perimetro con delle valorizzazioni immobiliari. Senza soffermarsi troppo sugli inutili dettagli tecnici così tanto amati dagli uomini di Romametropolitane, il dato della serata è stato che i numerosi partecipanti accorsi, sia tecnici privati, sia semplici cittadini, hanno manifestato grandissime perplessità sull’utilità dell’attuale percorso pensato dall’amministrazione, ritenendolo costosissimo e non idoneo alle esigenze trasportistiche del territorio. In particolare è emerso come l’idea di fare l’ultima stazione (terminal) nel cuore di Porta di Roma, rendendola fruibile solo ai residenti della zona, e non più fuori dal Gra, come inizialmente previsto, renderebbe quasi priva di significato l’intera opera. La metro B1 era infatti stata pensata originariamente per arrivare fuori dal raccordo e costruire un fondamentale nodo di scambio gomma/ferro (tipo stazione Anagnina) con i veicoli provenienti da tutti i comuni della cintura metropolitana, che ogni giorno intasano le arterie del nostro municipio per andare verso il centro di Roma. “Fermare la Metro a Porta di Roma e pensare di fare un nodo di scambio all’altezza di piazzale Ennio Flaiano, quasi 2 km dentro il GRA, sarebbe una soluzione che non snellirebbe minimamente il traffico della zona”, ci spiega l’ingegner Nuti, cittadino residente della zona e intervenuto nella discussione. Proprio a questo proposito è stato interessante vedere come, ordinatamente, chiunque si fosse prenotato per parlare, è riuscito a prendere la parola ed esporre dubbi e perplessità sul progetto, certamente un inizio di concertazione che però, come ha tenuto a sottolineare Mimmo D’Orazio, presidente del Comitato Serpentara: “Ancora non può essere chiamato processo partecipativo. Come avevamo previsto, oggi stiamo solo prendendo visione e approfondendo lo stato della progettazione. Ci stiamo informando meglio, ma il vero processo partecipativo che la legge prevede per tutte le opere pubbliche oltre i cinque milioni di euro non è questo.” Di conseguenza tutti i comitati hanno presentato all’ingegner Pasquale Donia, responsabile dell’ iter partecipativo, una mozione nella quale si invita appunto a prendere reale coscienza del processo previsto dalla legge e a darne l’inizio effettivo. Le preoccupazione dei lodevolissimi comitati di quartiere non sono certo infondate o eccessive. Il rischio in agguato è quello che interventi puntuali e competenti come quelli che molti cittadini hanno fatto oggi, si perdano nei tentacoli della burocrazia capitolina la quale spesso, vedi la stazione Conca D’Oro che aprirà senza parcheggi, ci ha abituato a una partecipazione illusoria dove i cittadini credono di dire la loro e di partecipare ai cambiamenti del territorio, mentre in realtà tutto è già deciso. Speriamo vivamente che in questo caso non sia così. Il modo in cui verrà realizzato questo prolungamento dirà molto sul quartiere che lasceremo ai nostri figli. Stavolta non possiamo permetterci di sbagliare (Ultimo aggiornamento Martedì 27 Settembre 2011 20:4)

L'ASSEMBLEA DEL 27 SETTEMBRE -RIFLESSIONI DI D. D'ORAZIO:
Ieri si è svolta come previsto l’assemblea pubblica indetta dal dipartimento alla mobilità del comune di Roma per la presentazione del prolungamento della metro B1 da Conca D’Oro a Bufalotta.
Alla presenza dell’assessore Aurigemma e dei responsabili di Roma metropolitane è stato presentato il progetto preliminare  in questione, che si svilupperà un una lunghezza di 3,8 km sulla diramazione Via Conti -  Vigne Nuove –Bufalotta per un costo complessivo di 580 ML di euro con tre fermate previste: Vigne Nuove, Mosca e Porta di Roma.
L’assessore Aurigemma nel suo intervento iniziale  ha precisato e ribadito che tutta l’opera verrà finanziata con gli “ ambiti di riserva” ovvero con aree di proprietà comunale presenti  sul tutto territorio del comune di Roma e che verranno cedute e quindi  edificate con le “valorizzazioni immobiliari”  ai privati che finanzieranno il prolungamento in parole povere : finanziamento in cambio di cemento.
Prima secca smentita quindi da parte del Campidoglio, come del resto era già successo durante la famosa seduta consiliare straordinaria del 1 Agosto svolta al municipio IV , dell’ipotesi del famosissimo “project financing” come forma di finanziamento dell’opera.
L’arch. Domenico Sandri  di Roma metropolitane ha illustrato il progetto preliminare  del prolungamento con l’aiuto di slide che sono peraltro reperibili sul sito del dipartimento alla mobilità:
Lunghezza: 3182 mt
Costo totale dell’opera : 580 ML di euro a fronte di quanto dichiarato precedentemente 649ML di euro ( 180 ML di euro a Km contro 110MLdi euro  delle linee M4M5 in fase di realizzazione a Milano e 78ML  a Torino)
Confermate le valorizzazioni immobiliari a ridosso del mercato di val Melaina della collina New Gee Hill e  dell fermata Mosca che verranno quindi completamente interessate da nuove edificazioni residenziali.
La  presentazione  del progetto preliminare  da parte dell’arch. Sandri non ha portato nulla di  nuovo che i comitati, associazioni e cittadini non sapessero già ovvero:  illustrazione di un progetto preliminare non completo ed esaustivo che non ha dato modo ai presenti di ricevere  informazioni utili per proporre osservazioni, proposte e critiche al nuovo tracciato; la conferma del  cambiamento di tragitto  stabilito da Roma metropolitane senza alcuna logica e concertazione.
E’ da ricordare  che il vecchio tracciato del prolungamento ,previsto dal NPRG, prevedeva il percorso lungo l’asse: Monte Cervialto -  Serpentara- Fidene – Bufalotta zone altamente popolate.
L’arch. ha dato una giustificazione aleatoria sulla scelta di questo nuovo tracciato giustificato dalla minore incidenza invasiva su un area attualmente spoglia di abitazioni appunto asse: Conti -  Vigne nuove – Bufalotta.
Alla domanda di un presente che ha fatto notare all’arch. Sandri   che si sta ultimando la tratta Piazza Bologna -  Conca D’Oro lungo un asse  Viale XXI Aprile – piazza Annibaliano – Viale Libia – viale Eritrea con le stesse problematiche di densità abitativa  di Monte Cervialto la risposta del professionista e stata sbalorditiva : TUTTO SI PUO FARE.
 Allora la domanda nasce spontanea perché è stato studiato  e presentato da Roma metropolitane  un nuovo percorso che passa nel Nulla?
La risposta sta appunto nel fatto che il prolungamento in oggetto lambirà tutte le aree di proprietà dei noti palazzinari che ormai, alle strette economiche cercano con questa escamotage di avere liquidità immediata.
Il dato più confortante  della serata è stato che i numerosi partecipanti accorsi, comitati, associazioni  tecnici privati, e semplici cittadini, hanno manifestato grandissime perplessità sull’utilità dell’attuale percorso pensato dall’amministrazione, ritenendolo costosissimo e non idoneo alle esigenze trasportistiche del territorio.
Gli interventi sono stati tutti improntati sulla stessa tematica: serve questo prolungamento? Ovvero il rapporto costo / beneficio giustifica una colata di cemento cosi invasiva sul territorio municipale e/o comunale?
Altra nota  strategica e  importante e che i comitati, presenti in modo massiccio, hanno ribadito e riaffermato, leggendo anche pubblicamente   la nota trasmessa il 26 .10.2011 : al R.U.P. , al dipartimento della mobilità, all’assessore Aurigemma e al presidente del Municipio che questa assemblea e solo ed unicamente un momento di conoscenza alla popolazione dell’intento da parte dell’amministrazione comunale di studiare questo nuovo prolungamento e che non è l’inizio del processo partecipativo come previsto dal dettato normativo della delibera CC57/2006 “ documento della partecipazione dei cittadini alle trasformazioni urbanistiche” che detta in maniera inequivocabile i tempi ,  modi  e le  procedure per dare i modo ai cittadini di essere parte attiva alle scelte territoriali.
I comitati  , quindi , attendono ancora  dal R.U.P. la prima convocazione ufficiale per l’inizio del processo partecipativo e la consegna del progetto integrato con tutta la documentazione progettuale, e analitica del  prolungamento.

OGGI L'ASSEMBLEA INDETTA DAL COMUNE DI ROMA, ASSESSORATO ALLA MOBILITA' ED AGENZIA PER LA MOBILITA' PRESSO L' I.T.C. MATTEUCCI, VIA VIGNE NUOVE 261 ORE 18, IN MERITO AL PROGETTO DI PROLUNGAMENTO DELLA METRO B1 DA JONIO A BUFALOTTA: IL NOSTRO E GLI ALTRI CDQ DEL MUNICIPIO IV SCRIVONO PRELIMINARMENTE AL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ED AL COMUNE DI ROMA CHIEDENDO CHE IL PROCESSO PARTECIPATIVO VENGA CONDOTTO PUNTUALMENTE SECONDO QUANTO PREVISTO DAL REGOLAMENTO APPROVATO DELIBERA DI C.C. 57/2006

CONSIDERATO CHE A TUTT'OGGI NON CI E' STATA CONSEGNATA DA PARTE DEL COMUNE DI ROMA LA DOCUMENTAZIONE PROGETTUALE RICHIESTA IN MERITO AL DEASTANTE PROGETTO DI PROLUNGAMENTO DELLA METRO B1 DA JONIO A BUFALOTTA AL PREZZO DI ULTERIORI MILIONI DI METRI CUBI DI EDILIZIA RESIDENZIALE, QUESTA LA NOTA INVIATA IERI AL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ED AL DIPARTIMENTO MOBILITA' E TRASPORTI DEL COMUNE DI ROMA, A FIRMA DEL NOSTRO E DEGLI ALTRI COMITATI DI QUARTIERE DEL MUNICIPIO IV:

domenica 25 settembre 2011

LE OSSERVAZIONI DI UN CITTADINI IN MERITO AD ALTRE PROBLEMATICHE DELLA RIVISITAZIONE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE PER LE AREE A RIDOSSO DEL GRA A CONTATTO CON IL QUARTIERE TALENTI

RICEVIAMO E MOLTO VOLENTIERI PUBBLICHIAMO:
"Cari amici del CDQ Salviamo Talenti,
mi complimento anzitutto e condivido l'azione del comitato.
Noto però che sono state escluse tutte le zone esterne al GRA (cinquina e bufalotta sino alla Marcigliana) come appartenenti al a zona Talenti. Corretto?
Se questo è vero, il transito delle migliaia e migliaia di persone di quest'area di Montesacro sulla Via Bufalotta deve considerasi un fatto marginale? Inoltre, non apparteniamo anche noi alla zona Talenti?
Molte delle Vs. proposte hanno coinvolto quest'area da Voi esclusa dall'analisi ma, spesso, per fattori utilitaristici (ad esempio lo spostamento dello scambio per la futura metro alla bufalotta), inclusa.
Eppure, il polmone verde della Marciglina è, di fatto, oltre al Parco Talenti, importante anche per tutto il quartiere, O NO? O si vuole andare gli uni contro gli altri con felicità della nostra amministrazione?
Comunque, a fronte delle proposte avanzate, sulla variazione dei percorsi dei mezzi pubblici con l'avvio della nuova linea della Metro, suggerisco, per quest'area dimenticata, la seguente:
  • IN MERITO ALLE LINEE DI AUTOBUS CHE TRANSITANO SULLA BUFALOTTA E CHE COLLEGHERANNO CINQUINA ALLA METRO, NOTO CHE UNA VASTA ZONA RECENTEMENTE URBANIZZATA RIMANE SOSTANZIALMENTE FUORI DAI COLLEGAMENTI: TUTTA L'AREA CHE VA DALLA ROTATORIA DELLA BUFALOTTA (OLTRE IL RACCORDO) ALLA MARCIGLIANA. 
  • L'UTILIZZO DEL 338 PREVEDE TEMPI LUNGHI DI ATTESA (ALMENO 30 MIN) E DI SCAMBIO CON ALTRO MEZZO (ALTRI 30 MINUTI) ED UN LUNGHISSIMO PERCORSO PER RAGGIUNGERE LA METRO. SI PROPONE, PERTANTO, DI SPOSTARE IL CAPOLINEA DELL'86 ALLA MARCIGLIANA (ALTEZZA VALENTINI) DOVE GIA' VI E' IL CAPOLINEA DEL 338 E DI FAR TRANSITARE IL MEZZO SULLA BUFALOTTA E POI PER TOR SAN GIOVANNI PASSANDO PER LA NUOVA AREA URBANIZZATA DOVE, A COMPLETAMENTO, RISIEDERANNO MIGLIAIA DI PERSONE.
IN SINTESI: O SI RIDUCONO I TEMPI PER RAGGIUNGERE LA METRO O DIVERSAMENTE L'UTILIZZO DELL'AUTO SARA' INEVITABILE PER QUESTA PARTE DELLA CITTA' CON BUONA PACE DEL TRAFFICO.
Grazie e cordiali Saluti
Mario M.
 
QUESTA LA NOSTRA RISPOSTA ALL'AMICO:
Caro amico, grazie del contributo, che gireremo subito nelle sedi opportune.
Per quanto riguarda i limiti all'attività del comitato sono stati
"imposti" dall'ampiezza dei fronti aperti !
NOn te lo nascondo, se avessimo altra gente come te disponibile, anche
dalle zone che citi, potremmo  estenderci anche li !
Riteniamo poi che sia necessaria la più ampia collaborazione fra
quartieri e comitati, e ci siamo pertanto battuti con successo per
andare a quel coordinamento di TUTTI i cdq del Municipio IV che si sta
battendo nella vicenda B1-Jonio Bufalotta.
Le tue osservazioni sono preziose, le gireremo subito all'Agenzia
Roma-Mobilità !
Se vuoi restiamo in contatto, magari incontriamoci.
Cordiali saluti".

RIUNIONE DI LUNEDI 19 SETTEMBRE 2011 PRESSO I.S.C. FUCINI SU RISTRUTTURAZIONE VIABILITA' QUADRANTE VIA OJETTI-VIA GRAF. IL PUNTO DELLA VOCE DEL MUNICIPIO

IL NOSTRO COMITATO HA PARTECIPATO LUNEDI' SCORSO 19 SETTEMBRE ALLA RIUNIONE IN MERITO ALLA RISTRUTTURAZIONE DELLA VIABILITA' NEL QUADRANTE VIA OJETTI-VIA GRAF-VIA STAMPA.
STIAMO ANALIZZANDO IL PROGETTO, MA INTANTO SEGNALIAMO UN INTERESSANTE ARTICOLO DI ALESSANDRO PINO SULLA VOCE DEL MUNICIPIO, CHE FA MOLTO EFFICACEMENTE IL PUNTO SULLA PROPOSTA DEL MUNICIPIO IV:

sabato 17 settembre 2011

ASSEMBLEA PARTECIPATIVA MARTEDI 20 SETTEMBRE 2011 ORE 18 - ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE MATTEUCCI - VIA VIGNE NUOVE 262 IN MERITO AL "PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE DELLA RETE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE IN RELAZIONE AD APERTURA METRO B1. INTANTO UN IMPORTANTE RISULTATO DEL NOSTRO E DEGLI ALTRI COMITATI DI QUARTIERE DEL MUNICIPIO IV ! SUI RISULTATI VEDREMO...

INTANTO UN IMPORTANTE RISULTATO DEL NOSTRO E DEGLI ALTRI COMITATI DI QUARTIERE DEL MUNICIPIO IV ! SUI RISULTATI VEDREMO...


QUESTE LE NOSTRE OSSERVAZIONI, GIA' INVIATE AD AGENZIA PER LA MOBILITA' ED ASSESSORATO ALLA MOBILITA' IL 5 SETTEMBRE 2011:


PIANO PER LA MOBILITA’ QUADRANTE METRO B1
1)           OSSERVAZIONI DEL CDQ SALVIAMO TALENTI
2)      VALUTAZIONI DELL’AGENZIA DELLA MOBILITA’
3)      RILIEVI CDQ SULLE PROPOSTE DELL’AG.MOBILITA’


A) COLLEGAMENTI FRA TALENTI ED AREA VESCOVIO-TAGLIAMENTO-REG. MARGHERITA
OSSERVAZIONE CDQ SALVIAMO TALENTI:
A causa della riduzione di tragitto delle linee 63 ed 86 (ed in parte anche alla soppressione della linea 630), di fatto non c’è più nessuna linea che colleghi direttamente l’area Talenti/Bufalotta all’area Vescovio/Nemorense/Tagliamento/Regina Margherita; tale zona è ricca di uffici (primo fra tutti Enel), enti e posti di lavoro in generale, dunque molti cittadini che utilizzavano questo percorso per andare al lavoro si troveranno costretti a prendere 2 o più mezzi invece di uno solo come facevano in precedenza.
Inoltre le nuove stazioni B1 non coprono in modo sufficiente la zona in ogetto, quindi gli utenti si troveranno costretti a prendere più bus e nessuna metro. Perchè non lasciare invariato il percorso di una tra le linee 63 e 86 (in particolare l’86 è attualmente una delle linee più utilizzate dagli abitanti del nostro quartiere)? O comunque fare in modo che raggiungano comunque la zona sopra citata?
RISPOSTA AGENZIA MOBILITA’ 27-07-2011:
L’Agenzia ha ritenuto prioritario garantire un collegamento diretto con la nuova stazione Metro B1 di Piazza Conca d’Oro, istituendo la nuova linea 345 con frequenze estremamente intense ed atte a garantirne l’efficienza e l’efficacia. Gli utenti, provenienti dal quartiere Talenti ed interessati a raggiungere la zona in argomento potranno con la nuova linea metropolitana raggiungere la stazione “Policlinico” in pochi minuti e prendere un tram o un autobus fino a piazza Buenos Aires. Altrimenti potranno sempre a piazza Conca d’Oro prendere un autobus delle linee 86 o 63.
RILIEVI CDQ 05-09-2011 SU RISPOSTA AG.MOBILITA’
Non ci sembra certo una soluzione efficace, per raggiungere l’area di piazza Vescovio-Nemorense , inviare gli utenti addirittura al Policlinico, da cui dovrebbero poi percorrere  con tram o autobus la trafficatissimo viale Regina Margherita.
Il risultato di questa soluzione a nostro avviso inefficace sarà che questa parte di traffico sarà inevitabilmente costretta a prendere la macchina, con le connesse conseguenze in termini di appensantimento del traffico lungo la direttrice di Prati Fiscali-Ponte delle Valli.

B) COLLEGAMENTI CON STAZIONE NOMENTANA
OSSERVAZIONE CDQ SALVIAMO TALENTI:
La stazione Nomentana non sembra adeguatamente servita. C’è un’unica linea che vi fa capolinea, l’82, che la collega con Termini. Nessun’altra linea risulta dal progetto. In particolare a nostro avviso sarebbe sicuramente necessario un collegamento oltre che verso il centro (Termini) anche verso la periferia (Montesacro/Talenti/Bufalotta). Anche la linea 84 viene modificata in modo da evitare la stazione Nomentana...anche questa decisione appare criticabile.
RISPOSTA AGENZIA MOBILITA’  27-07-2011:
Al riguardo i tecnici hanno riconosciuto la carenza di collegamenti con la stazione in questione ed hanno assicurato che già si stanno studiando le modifiche necessarie per colmare questa lacuna.
RILIEVI CDQ 05-09-2011 SU RISPOSTA AG.MOBILITA’
Su questo aspetto l’Agenzia stessa riconosce che i collegamenti sono CARENTI, e Non ha ancora proposto soluzioni soddisfacenti.
C) SITUAZIONE CAPOLINEA PIAZZA PUGLIESE
OSSERVAZIONE CDQ SALVIAMO TALENTI:
Il capolinea di L.go Pugliese e quindi la zona di Talenti/Ojetti in generale appare penalizzata dal nuovo progetto: viene soppressa la 90D e spostata a Conca d’Oro la 63; inoltre il 60 viene fortemente limitato arrivando fino a Piazza Venezia invece che P.le Partigiani.
In particolare la soppressione del 90D non sembra molto comprensibile dato il buon successo che la linea aveva riscosso ed inoltre ciò andrà a gravare sul 60 che risulterà così ancora più congestionato di adesso.
Lo spostamento del 63, come scritto in precedenza, penalizza di molto gli abitanti della zona.
A nostro avviso questo di L.go Pugliese/zona Talenti Ojetti è un problema piuttosto critico che emerge dal nuovo assetto di progetto.
RISPOSTA AGENZIA MOBILITA’ 27-07-2011:
Se il 60 viene limitato a piazza Venezia, ciò garantisce una maggiore affidabilità delle corse, che l’Agenzia ha intenzione di garantire su questa linea con frequenze non superiori ai 5/6 minuti nelle ore di maggiore richiesta. Inoltre a piazza Venezia sarà possibile prendere la linea 80 che sarà prolungata fino a piazzale dei Partigiani.
I tecnici hanno sottolineato poi che il collegamento con la Stazione Termini, attualmente garantito dalla linea 90 e con la Stazione Ostiense saranno assai più velocemente garantiti dalla nuova linea di metropolitana. Infine i collegamenti con le zone del IV Municipio garantiti attualmente dal 63 saranno garantiti dal 69 e dal predetto 345.
Per quanto riguarda i collegamenti indirizzati lungo il proseguimento di via Ugo Ojetti e via di Casal Boccone essi appaiono sufficienti rispetto alla intensità degli attuali insediamenti.
RILIEVI CDQ 05-09-2011 SU RISPOSTA AG.MOBILITA’
Si, ma la soppressione del 90 rischia di scaricare comunque sulla linea 60 un carico di traffico da essa insostenibile, specie nelle ore di punta.
Se poi veramente la nuova Metro B1 deve supplire ai collegamenti fra Talenti e Stazione Termini oggi coperti dal 90 quale collegamento rapido e con tempi di passaggio frequenti viene proposto fra Talenti ed il capolinea della Metro B1 a Conca d’Oro e poi Jonio ?

D) LINEA 341
OSSERVAZIONE CDQ SALVIAMO TALENTI:
La linea 341 viene prolungata sensibilmente, non sarebbe opportuno prevedere un numero maggiore di corse giornaliere (che rimangono invece le stesse) al fine di assicurare un miglior servizio sulla linea? E’ da notare che nelle ore di punta sul suo percorso (via Fucini/via Graf) il traffico è molto intenso.
RISPOSTA AGENZIA MOBILITA’27-07-2011 :
I tecnici hanno ritenuto corretta la segnalazione, ma hanno garantito che già è stato previsto un incremento del numero delle corse e un attento monitoraggio nel corso dei primi mesi di implementazione del Piano.
RILIEVI CDQ 05-09-2011 SU RISPOSTA AG.MOBILITA’
Quale sarà in termini numerici l’effettivo incremento di corse della linea ? Si richiedono dati precisi.

E) LINEE 308-335
OSSERVAZIONE CDQ SALVIAMO TALENTI:
Riguardo le linee 308 e 335, al fine di decongestionare il tratto di via Bufalotta e Piazza Monte Gennaro, perchè non farle transitare (solo una o entrambe) sulla nuova via della Villa di Faonte per poi ricollegarsi al tragitto progettato?
Riguardo ancora la 335, dal progetto si evince un suo passaggio lungo via della Cecchina e via F.Sacchetti... tale percorso prevede quindi il fatto che via Sacchetti venga resa a senso unico...?
Tale progetto è ancora in essere...?
Si ribadisce la forte contrarietà del CDQ a questa soluzione del senso unico a via Sacchetti.
RISPOSTA AGENZIA MOBILITA’27-07-2011 :
Riguardo alla I osservazione, I tecnici hanno fatto presente la tortuosità della nuova strada e la necessità di procedere alle necessarie verifiche tecniche (capacità della infrastruttura di sopportare il transito di mezzi pubblici) prima di prendere in considerazione l’idea suggerita.
Riguardo alla II osservazione hanno dichiarato che per sciogliere questo “nodo” si deve attendere la decisione del IV Municipio al quale spetta stabilire la modifica o no dell’attuale viabilità in Via Franco Sacchetti.
RILIEVI CDQ 05-09-2011 SU RISPOSTA AG.MOBILITA’
Si resta in attesa dei promessi accertamenti per quanto riguarda la variazione della linea 335 con transito su via della Villa di Faonte. Per quanto riguarda il 335 si ribadisce comunque la forte contrarietà del CDQ alla soluzione del senso unico a via Sacchetti.
 
Comitato di quartiere
Salviamo Talenti

venerdì 16 settembre 2011

LUNEDI 19 SETTEBRE 2011, ORE 17.30 AULA MAGNA ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO FUCINI: ASSEMBLEA APERTA ALLA CITTADINANZA CON AMMINISTRATORI DEL MUNICIPIO IV

SIAMO STATI INFORMATI DIRETTAMENTE DAL MUNICIPIO IV IN MERITO A QUESTA ASSEMBLEA, IN CUI VERRA' DISCUSSO IL NUOVO PROGETTO DI PIANO DELLA VIABILITA' PER L'AREA COMPRESA FRA VIA OJETTI, VIA GRAF, VIA NOMENTANA, , VIA STAMPA.
L'incontro, in cui saranno presenti la Presidente della commissione Mobilità del Municipio, Giordana Petrella, il Presidente del IV Municipio Cristiano Bonelli, e i Vigili Urbani, si terrà presso la Sala docenti della Scuola elementare Istituto comprensivo Renato Fucini, in via Renato Fucini 265.
"Durante l'assemblea verrà illustrata la nuova viabilità relativa al quadrante Ojetti - Graf - Nomentana - Gaspara Stampa, che verrà modificata contestualmente al termine dei lavori in via Ugo Ojetti", dichiara la Presidente della commissione Mobilità, Giordana Petrella. 
ALTRE NOTIZIE SU ROMATODAY.
ECCO IL VOLANTINO DI CONVOCAZIONE DELLA RIUNIONE:
CONTRARIAMENTE A QUANTO ORIGINARIAMENTE DICHIARATO NON E' STATA FATTA CIRCOLARE PRIMA DELLA RIUNIONE DOCUMENTAZIONE PROGETTUALE SUL PIANO.

I COMITATI DI QUARTIERE DEL MUNICIPIO IV, FRA CUI IL NOSTRO, CHIEDONO AL COMUNE DI ROMA LA TRASMISSIONE DEL PROGETTO INTEGRATO DEL PROLUNGAMENTO METRO B1, NELL'AMBITO DEL RELATIVO PROCEDIMENTO PARTECIPATIVO

QUESTO IL POST PRECEDENTE SULL'ARGOMENTO:
http://comitatosalviamotalenti.blogspot.com/2011/09/proposito-del-procedimento.html

IN DATA 6 SETTEMBRE 2011 I COMITATI DI QUARTIERE DEL MUNICIPIO IV HANNO SCRITTO AL COMUNE DI ROMA LA SEGUENTE NOTA:
CON INCREDIBILE CELERITA', DOBBIAMO RICONOSCERLO, IL COMUNE DI ROMA HA RISPOSTO IN DATA 8 SETTEMBRE 2011 CON QUESTA NOTA:
LA RISPOSTA DEL COMUNE HA FORNITO ALCUNI DEI DATI RICHIESTI, MA RISULTAVA DEL TUTTO INSODDISFACENTE PER QUANTO RIGUARDAVA LA DOCUMENTAZIONE PROGETTUALE. ABBIAMO PERTANTO DECISO, D'INTESA CON GLI ALTRI COMITATI DI INVIARE QUESTA ULTERIORE NOTA, A CUI ATTENDIAMO ORA RISCONTRO:
DI TUTTO CIO' INFORMIAMO I CITTADINI DEL QUARTIERE TALENTI E DEL MUNICIPIO IV, ASSICURANDOLI CHE SARA' NOSTRA CURA CONTINUARE A FORNIRE LA MASSIMA INFORMAZIONE SU UNA VICENDA COSI' DELICATA.
RICORDIAMO CON UN VIDEO DI TG-ROMA TALENTI QUALI POTREBBERO ESSERE LE CONSEGUENZE PER IL NOSTRO QUARTIERE DELLE "VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI"/HOUSING SOCIALE (NON E' ANCORA CHIARO !), CON CUI SI VORREBBE FINANZIARE LA NUOVA OPERA, A NOSTRO AVVISO BEN POCO UTILIE E TROPPO COSTOSA !

lunedì 12 settembre 2011

PROMEMORIA: GIOVEDI' 20 SETTEMBRE 2011 ORE 18 - AULA MAGNA DELL'ISTITUTO TECNICO COMMERCIAL MATTEUCCI, VIA PRATI FISCALI 262: ASSEMBLEA APERTA ALLA CITTADINANZA CON ASSESSORE ALLA MOBILITA'

QUESTE LE NOSTRE OSSERVAZIONI, GIA' INVIATE AD AGENZIA PER LA MOBILITA' ED ASSESSORATO ALLA MOBILITA' IL 5 SETTEMBRE 2011:

PIANO PER LA MOBILITA’ QUADRANTE METRO B1
1)           OSSERVAZIONI DEL CDQ SALVIAMO TALENTI
2)      VALUTAZIONI DELL’AGENZIA DELLA MOBILITA’
3)      RILIEVI CDQ SULLE PROPOSTE DELL’AG.MOBILITA’


A) COLLEGAMENTI FRA TALENTI ED AREA VESCOVIO-TAGLIAMENTO-REG. MARGHERITA
OSSERVAZIONE CDQ SALVIAMO TALENTI:
A causa della riduzione di tragitto delle linee 63 ed 86 (ed in parte anche alla soppressione della linea 630), di fatto non c’è più nessuna linea che colleghi direttamente l’area Talenti/Bufalotta all’area Vescovio/Nemorense/Tagliamento/Regina Margherita; tale zona è ricca di uffici (primo fra tutti Enel), enti e posti di lavoro in generale, dunque molti cittadini che utilizzavano questo percorso per andare al lavoro si troveranno costretti a prendere 2 o più mezzi invece di uno solo come facevano in precedenza.
Inoltre le nuove stazioni B1 non coprono in modo sufficiente la zona in ogetto, quindi gli utenti si troveranno costretti a prendere più bus e nessuna metro. Perchè non lasciare invariato il percorso di una tra le linee 63 e 86 (in particolare l’86 è attualmente una delle linee più utilizzate dagli abitanti del nostro quartiere)? O comunque fare in modo che raggiungano comunque la zona sopra citata?
RISPOSTA AGENZIA MOBILITA’ 27-07-2011:
L’Agenzia ha ritenuto prioritario garantire un collegamento diretto con la nuova stazione Metro B1 di Piazza Conca d’Oro, istituendo la nuova linea 345 con frequenze estremamente intense ed atte a garantirne l’efficienza e l’efficacia. Gli utenti, provenienti dal quartiere Talenti ed interessati a raggiungere la zona in argomento potranno con la nuova linea metropolitana raggiungere la stazione “Policlinico” in pochi minuti e prendere un tram o un autobus fino a piazza Buenos Aires. Altrimenti potranno sempre a piazza Conca d’Oro prendere un autobus delle linee 86 o 63.
RILIEVI CDQ 05-09-2011 SU RISPOSTA AG.MOBILITA’
Non ci sembra certo una soluzione efficace, per raggiungere l’area di piazza Vescovio-Nemorense , inviare gli utenti addirittura al Policlinico, da cui dovrebbero poi percorrere  con tram o autobus la trafficatissimo viale Regina Margherita.
Il risultato di questa soluzione a nostro avviso inefficace sarà che questa parte di traffico sarà inevitabilmente costretta a prendere la macchina, con le connesse conseguenze in termini di appensantimento del traffico lungo la direttrice di Prati Fiscali-Ponte delle Valli.

B) COLLEGAMENTI CON STAZIONE NOMENTANA
OSSERVAZIONE CDQ SALVIAMO TALENTI:
La stazione Nomentana non sembra adeguatamente servita. C’è un’unica linea che vi fa capolinea, l’82, che la collega con Termini. Nessun’altra linea risulta dal progetto. In particolare a nostro avviso sarebbe sicuramente necessario un collegamento oltre che verso il centro (Termini) anche verso la periferia (Montesacro/Talenti/Bufalotta). Anche la linea 84 viene modificata in modo da evitare la stazione Nomentana...anche questa decisione appare criticabile.
RISPOSTA AGENZIA MOBILITA’  27-07-2011:
Al riguardo i tecnici hanno riconosciuto la carenza di collegamenti con la stazione in questione ed hanno assicurato che già si stanno studiando le modifiche necessarie per colmare questa lacuna.
RILIEVI CDQ 05-09-2011 SU RISPOSTA AG.MOBILITA’
Su questo aspetto l’Agenzia stessa riconosce che i collegamenti sono CARENTI, e Non ha ancora proposto soluzioni soddisfacenti.
C) SITUAZIONE CAPOLINEA PIAZZA PUGLIESE
OSSERVAZIONE CDQ SALVIAMO TALENTI:
Il capolinea di L.go Pugliese e quindi la zona di Talenti/Ojetti in generale appare penalizzata dal nuovo progetto: viene soppressa la 90D e spostata a Conca d’Oro la 63; inoltre il 60 viene fortemente limitato arrivando fino a Piazza Venezia invece che P.le Partigiani.
In particolare la soppressione del 90D non sembra molto comprensibile dato il buon successo che la linea aveva riscosso ed inoltre ciò andrà a gravare sul 60 che risulterà così ancora più congestionato di adesso.
Lo spostamento del 63, come scritto in precedenza, penalizza di molto gli abitanti della zona.
A nostro avviso questo di L.go Pugliese/zona Talenti Ojetti è un problema piuttosto critico che emerge dal nuovo assetto di progetto.
RISPOSTA AGENZIA MOBILITA’ 27-07-2011:
Se il 60 viene limitato a piazza Venezia, ciò garantisce una maggiore affidabilità delle corse, che l’Agenzia ha intenzione di garantire su questa linea con frequenze non superiori ai 5/6 minuti nelle ore di maggiore richiesta. Inoltre a piazza Venezia sarà possibile prendere la linea 80 che sarà prolungata fino a piazzale dei Partigiani.
I tecnici hanno sottolineato poi che il collegamento con la Stazione Termini, attualmente garantito dalla linea 90 e con la Stazione Ostiense saranno assai più velocemente garantiti dalla nuova linea di metropolitana. Infine i collegamenti con le zone del IV Municipio garantiti attualmente dal 63 saranno garantiti dal 69 e dal predetto 345.
Per quanto riguarda i collegamenti indirizzati lungo il proseguimento di via Ugo Ojetti e via di Casal Boccone essi appaiono sufficienti rispetto alla intensità degli attuali insediamenti.
RILIEVI CDQ 05-09-2011 SU RISPOSTA AG.MOBILITA’
Si, ma la soppressione del 90 rischia di scaricare comunque sulla linea 60 un carico di traffico da essa insostenibile, specie nelle ore di punta.
Se poi veramente la nuova Metro B1 deve supplire ai collegamenti fra Talenti e Stazione Termini oggi coperti dal 90 quale collegamento rapido e con tempi di passaggio frequenti viene proposto fra Talenti ed il capolinea della Metro B1 a Conca d’Oro e poi Jonio ?

D) LINEA 341
OSSERVAZIONE CDQ SALVIAMO TALENTI:
La linea 341 viene prolungata sensibilmente, non sarebbe opportuno prevedere un numero maggiore di corse giornaliere (che rimangono invece le stesse) al fine di assicurare un miglior servizio sulla linea? E’ da notare che nelle ore di punta sul suo percorso (via Fucini/via Graf) il traffico è molto intenso.
RISPOSTA AGENZIA MOBILITA’27-07-2011 :
I tecnici hanno ritenuto corretta la segnalazione, ma hanno garantito che già è stato previsto un incremento del numero delle corse e un attento monitoraggio nel corso dei primi mesi di implementazione del Piano.
RILIEVI CDQ 05-09-2011 SU RISPOSTA AG.MOBILITA’
Quale sarà in termini numerici l’effettivo incremento di corse della linea ? Si richiedono dati precisi.

E) LINEE 308-335
OSSERVAZIONE CDQ SALVIAMO TALENTI:
Riguardo le linee 308 e 335, al fine di decongestionare il tratto di via Bufalotta e Piazza Monte Gennaro, perchè non farle transitare (solo una o entrambe) sulla nuova via della Villa di Faonte per poi ricollegarsi al tragitto progettato?
Riguardo ancora la 335, dal progetto si evince un suo passaggio lungo via della Cecchina e via F.Sacchetti... tale percorso prevede quindi il fatto che via Sacchetti venga resa a senso unico...?
Tale progetto è ancora in essere...?
Si ribadisce la forte contrarietà del CDQ a questa soluzione del senso unico a via Sacchetti.
RISPOSTA AGENZIA MOBILITA’27-07-2011 :
Riguardo alla I osservazione, I tecnici hanno fatto presente la tortuosità della nuova strada e la necessità di procedere alle necessarie verifiche tecniche (capacità della infrastruttura di sopportare il transito di mezzi pubblici) prima di prendere in considerazione l’idea suggerita.
Riguardo alla II osservazione hanno dichiarato che per sciogliere questo “nodo” si deve attendere la decisione del IV Municipio al quale spetta stabilire la modifica o no dell’attuale viabilità in Via Franco Sacchetti.
RILIEVI CDQ 05-09-2011 SU RISPOSTA AG.MOBILITA’
Si resta in attesa dei promessi accertamenti per quanto riguarda la variazione della linea 335 con transito su via della Villa di Faonte. Per quanto riguarda il 335 si ribadisce comunque la forte contrarietà del CDQ alla soluzione del senso unico a via Sacchetti.
 
Comitato di quartiere
Salviamo Talenti